864085
oggi
ieri
questa settimana
settimana scorsa
questo mese
mese scorso
Dall'inizio
2385
2757
14316
843145
34952
53353
864085

tuo IP: 54.158.55.5

Chi è online

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online

Cerca

Home

Una calda e soleggiata domenica d’inizio luglio, ha fatto da cornice al secondo incontro tra allevatori/amici tenutosi questa volta in provincia di Pavia negli allevamenti di Mario Candeloro e Andrea Ferraris, rispettivamente a Cilavegna e Vigevano.

Anche questa volta la partecipazione degli allevatori è stata ragguardevole e nonostante le assenze di chi, per vari motivi, questa volta non è potuto essere presente, abbiamo compensato con diversi amici che la volta scorsa non c’erano.

L’auspicio, per i prossimi incontri, è di unire gli uni e gli altri in modo da ingrandire di volta in volta la comitiva.

Io, Michael Salvi e Carlos Bento, siamo partiti da Milano verso le 7.30, dopo l’ormai puntuale ritardo del caro Carlos.

La prima tappa è stata Cilavegna, per visitare l’allevamento di Mario.

Prima di entrare in allevamento è stato obbligatorio fare conoscenza e soprattutto amicizia con i guardiani di “Villa Candeloro”, Diablo e Sasha.

Sono passati ormai due anni dall’ultima volta in cui sono stato a far visita all’amico Mario e nonostante ci sentiamo al telefono, quasi quotidianamente, ero proprio curioso di vedere con i miei occhi i risultati di questa stagione cove, che finora conoscevo solo dai racconti fatti durante le lunghe chiacchierate telefoniche.

Entrati in allevamento,buona parte della comitiva era già lì a gustarsi la miriade di specie che Mario alleva.

Le prime due persone che ho visto sono state  Luca Bianchi e Luca Maglia, verso l’interno del locale, Simone Olgiati, Vincenzo Cavallo, Massimo Eusebi, Gianni Olivieri, Alberto Brutti  e Silvano Cravero  erano già intenti a discutere sui soggetti che, per la maggior parte,  erano alloggiati in cinque bellissime voliere modulari.

Intanto, uscito per salutare Marina, la moglie di Mario, incontro Federico Andreoni ed Emanuele Cavalli, subito dopo sono arrivati Moreno Perego e Angelo Brambilla.

Tutti insieme abbiamo ammirato una moltitudine di specie che in Italia ben  pochi allevatori possono vantare  in un unico allevamento.

Mario, infatti, alleva Diamante Mandarino,Diamante Guttato,Diamante di Bicheno,Zebrato, Donacola Petto castano,Astro di sidney,Bavetta,Codalunga,Diamante di Tanimbar,Diamante pappagallo, Diamante di Peale,Diamante quadri colore,Emblema picta, Diamante Mascherato, ruficauda,becco d’argento, padda…. Senza contare tutte le mutazioni e combinazioni.

 

 Finita la visita da Mario,siamo saliti in macchina in direzione Vigevano per far Visita al grande Ferraris.

Ad aspettarci c’erano Andrea e Simone Comodi che intanto avevano approfittato per farsi una bella chiacchierata con tanto di scambio di soggetti.

Dopo un gradito aperitivo all’ombra di  un provvidenziale albero nel giardino , siamo andati a visionare i novelli che Andrea aveva  alloggiato provvisoriamente in due gabbioni in  quanto in allevamento qualche coppia aveva ancora in corso l’ultima covata.

Soggetti veramente degni di nota,  dm grigio,pezzato, scudato, bianco, topazio e dorso chiaro mi hanno veramente colpito.

Tra una chiacchierata ed un sorso di bevanda è giunta l’ora di andare a mangiare!

La location scelta è l'agriturismo " Cascina Selva" di Ozzero (MI)

Anche questa volta,ho approfittato per porre alcune domande ai due allevatori sul loro modus operandi:

INTERVISTA A MARIO CANDELORO

Come, quando e  con quali specie è  iniziata la tua avventura ornitologica?

 La passione per l'ornitologia nasce come eredità da mio padre.. fin da piccolo abbiamo sempre avuto i canarini o pappagalli o diamanti mandarini quelli che ora chiamiamo toy.

 Nel 2011, appena ho avuto i miei spazi, andando a vivere con mia moglie, ho cominciato ad allevare. Nel  mio primo  vero anno da allevatore, ho cominciato coi DM nelle mutazioni mascherato oorr,, guancia nera, diluito dch e petto bianco. Poi, guttati, zebrati ,codalunga ,bichenow ,gould ,donacole petto castano e diamante pappagallo.

Quali sono le specie che attualmente allevi?

Ad oggi nel mio allevamento sono presenti: donacole petto castano anc e br., Tanimbar, Codalunga ino, Quadricolore, Peale, zebrato anc e agata, Diamanti Pappagallo anc e verde mare, Bavetta, Emblema Picta, Astro di sidney, Diamante mascherato, Bichenow anc e br, Guttato anc, becco giallo, opale e bruno anche a becco giallo. Becchi d'argento anc vs e br. Ruficauda anc tg e agata anche a tg. Padda anc bianchi opale e agata. DM gn br brgn feopnpa e brpnpa anche combinati fn..
 Quali prediligi?

La mia specie prediletta è il diamante guttato.. l'unico esotico che difficilmente lascerà l'allevamento.. poi ho una certa preferenza su lonchure ed erythrure...
 Dove allevi?

Oggi ho due locali di allevamento. Uno dove ho I riproduttori e le voliere da svezzamento e riposo. Il secondo dove ho le balie e faccio la preparazione mostre.. un locale riscaldato con termosifone e con finestra e l'altro riscaldato con stufa a Pellet e ricircolo d'aria con ventilazione meccanica automatica...
Vuoi parlarci delle tue tecniche d 'allevamento?

No è un segreto.. poi dovrei ucciderla.. scherzi a parte non faccio niente di particolare e strano.. cerco di dargli un ambiente tranquillo e sano.. caldo quanto serve e con la giusta percentuale di umidità. I riproduttori vengono alloggiati in gabbie da 55 mentre le balie nei castelli da 45. Voliere da 90 e 120 da svezzamento e poi voliere modulari.
 . . .e  l'alimentazione? A riposo l'alimentazione si basa solo su un buon misto per esotici con le giuste percentuali dei singoli semi e spighe di panico. Per i soggetti che lo richiedono nel mio caso i padda anche il riso vestito.. grit, ossi di seppia, acqua fresca tutti i giorni e vitamine con calcio una volta la settimana.. Durante la riproduzione preparo i soggetti con classica vitamina E.. in questa fase hanno oltre che misto per esotici grit osso acqua sempre fresca fornisco il pastone di allevamento che curo con alcuni integratori naturali che ritengo siano utili. Per le erythrure aggiungo anche un misto apposito di una nota ditta tedesca e ai padda fornisco anche in riproduzione il risone.
Utilizzi farmaci per trattamenti precova?

No io sono contrario alla somministrazione di farmaci per trattamenti pre cova.. non ne vedo il motivo. Piuttosto faccio gare un esame delle feci prima delle cove così qualora venisse rilevato qualcosa posso procedere con delle  Cure mirate che il veterinario aviario mi da..
 Quante coppie fai  ogni  anno?
E di Balie?

Le coppie riproduttrici su per giù tra quelle che allevano e quelle che vanno a balia sono di media sulle 50. Mentre le balie da quest'anno diventeranno 70 perché le 50 della scorsa stagione in un certo periodo sono risultate poche...

Come prepari i soggetti alle mostre ?

I soggetti che andranno alle mostre vengono alloggiati singolarmente in gabbie che hanno come misura quelle standard.. sono leggermente più larghe e profonde per abituare fin da subito il soggetto a quello spazio e alle persone che si avvicinano. Qui hanno acqua e solo misto esotici che rabbocco solamente quando lo hanno quasi finito per evitare che si ingrassino troppo e quindi non più esponibili. Per le prime 2 settimane fanno il bagnetto tutti i gg e alterno i bagnetti con dei sali da bagno appositi.. dopo queste 2 settimane i bagnetti vengono messi 3 volte la settimana di cui una coi sali.. 2 gg prima dell'ingabbio faccio fare l'ultimo bagnetto. Al ritorno dalle mostre il giorno dopo oltre che una botta di vitamine anche un bel bagno coi sali per rilassarsi dallo stress espositivo.. ogni settimana anche ai soggetti in preparazione mostre do le vitamine col calcio...


 Quali sono i tuoi progetti futuri?

Grossi progetti futuri non ce ne sono per ora.. mi focalizzare soprattutto nel riuscire a riprodurre con maggiore successo le specie più ostiche che ho in allevamento e migliorare come sempre...

 

 

INTERVISTA AD ANDREA FERRARIS

Come, quando e  con quali specie è  iniziata la tua avventura ornitologica?

la mia avventura iniziò nel 1999,ma già all età di 12 allevavo una coppia di canarini del Mozambico regalatami da mio padre il quale era un allevatore di canarini,avorio rosa,bronzo e mosaico.

Attualmente allevo dm dal 1999,iniziai con le mutazioni bruno,bruno dorso chiaro e grigio ceduti da un noto allevatore di Ravenna,un certo Morini Massimo,grande ornicoltore.

 Quali sono le mutazioni che attualmente allevi?

A tutt oggi a parte un anno di stop a causa di problemi di salute seleziono Grigio,grigio dorso chiaro,Topazio gr dch,scudati e pezzati.Allevo in un locale caldaia dove formo 20 coppie.

Vuoi parlarci delle tue tecniche d 'allevamento?

 Accoppio durante le festività Natalizie dopo che i riproduttori passano l inverno alloggiati in voliere all aperto. Prima degli accoppiamenti prelevo i soggetti destinati alla riproduzione alloggiando i maschi in gabbie singole da cova,le femmine in volieretta,dopodichè effettuo una terapia pre-cova preventivamente.Le tecniche di allevamento sono mirate per ciò che voglio ottenere,accoppio nei grigio brinato x intenso o viceversa,tenendo conto delle caratteristiche dei riproduttori a livello fenotipo e genotipo,dando priorità al colore e disegno,poi se ci si mette la taglia tanto di guadagnato.

. . .e  l'alimentazione?

Come alimentazione fornisco una miscela semplice di granaglie( miglio,panico,scagliola e perrilla) questo mix lo utilizzo per tutto l anno,a parte il pastone che durante il periodo riproduttivo modifico aumentando la % di proteine che si aggirano attorno al 20%. Assolutamente non utilizzo balie,gli animali se stanno bene covano ed allevano la prole.

Come prepari i soggetti alle mostre ?

Solitamente i novelli destinati alle mostre,dopo aver lavato,disinfettato e pitturato il locale vengono tenuti separatamente in singole gabbie, tolgo le piume rotte,faccio fare dei bagni con sali 3 giorni alla settimana,fornendo un pastoncino leggermente grassato,tutto questo 45 giorni prima della data che precede la mostra,una settimana prima non faccio più fare i bagnetti,tolgo il pastone e mi limito ad una leggera spruzzatina di acqua e aceto di vino una volta al giorno,pulisco dalle scaglie cheratinose zampe e becco.

Progetti futuri?

Attualmente son allievo giudice in attesa di poter dare gli esami,per il resto...si vedrà.